Banner
AGGIORNAMENTO MACCHINE MOVIMENTO TERRA

 CORSO AGGIORNAMENTO MACCHINE MOVIMENTO TERRA 

L’art. 73 comma 4 del D.Lgs. 81/2008 impone che gli incaricati dell’uso delle attrezzature che richiedono conoscenze e responsabilità particolari (di cui all’articolo 71, comma 7 del medesimo decreto) ricevano una formazione adeguata e specifica. Gli escavatori idraulici, pale caricatrici frontali e terne rientrano tra le attrezzature sopra citate. Obiettivo del corso è quindi di formare i lavoratori, permettendo alle aziende di ottemperare agli obblighi formativi suddetti, definendo un percorso di formazione che fornisce, ai lavoratori incaricati, le competenze adeguate per un uso idoneo e sicuro delle diverse tipologie di attrezzature.

Durata: 4 ore.

Destinatari: Il corso è rivolto a tutti gli addetti all’uso di Escavatori, pale caricatrici frontali e terne già in possesso dell’attestato di abilitazione.

Contenuti della formazione:

1) Modulo teorico 1 ora

– GIURIDICO – NORMATIVO – TECNICO:

  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all’uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo.
  • Responsabilità dell’operatore.
  • Cenni sulle varie categorie di attrezzature: i vari tipi di macchine movimento terra e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche, con particolare riferimento a escavatori, caricatori, terne e autoribaltabili a cingoli;
  • Cenni sui componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, circuiti di comando, impianto idraulico ed impianto elettrico;
  • Cenni su dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e la loro funzione;
  • Visibilità dell’attrezzatura e identificazione delle zone cieche, sistemi di accesso;
  • Controlli del pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali ad inizio ciclo di lavoro;
  • Cenni su modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti durante l’utilizzo dell’attrezzatura (rischio di capovolgimento e stabilità statica e dinamica, contatti non intenzionali con organi in movimento, rischi dovuti alla mobilità, ecc.) ;
  • Cenni su avviamento, spostamenti, azionamenti, manovre, operazioni con le principali attrezzature di lavoro;
  • Cenni su precauzioni da adottare sull’organizzazione dell’area di scavo o lavoro.

2) Modulo PRATICO – ESERCITAZIONI PRATICHE OPERATIVE – 3 ore:

  • Individuazione dei componenti strutturali principali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici;
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento;
  • Istruzioni sull’uso delle attrezzature, dei vari componenti e della sicurezza;
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali delle macchine, dei dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Pianificazione delle operazioni di campo, scavo e caricamento: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso, tipologia e condizioni del fondo e del terreno, sbancamento, livellamento, scavo, scavo offset, spostamento in pendenza a vuoto ed a carico nominale;
  • Operazioni di movimentazione e sollevamento carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi;
  • Esercitazioni di pratiche operative; tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo;
  • Gestione situazioni di emergenza;
  • Predisposizione del mezzo e posizionamento degli organi di lavoro;
  • Movimentazione carichi pesanti e di precisione;
  • Aggancio di attrezzature speciali;
  • Esecuzione di manovre di scavo e riempimento;
  • Parcheggio e rimessaggio (ricovero) delle attrezzature in area idonea;
  • Precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato;
  • Salita sul carrellone di trasporto;
  • Individuazione dei punti di aggancio per il sollevamento;
  • Messa a riposo e trasporto degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne;
  • Procedure per il rimessaggio di accessori, stabilizzatori, etc..

Docenti: Il corso prevede l’apporto di professionalità specialistiche in grado di offrire ai partecipanti elementi didattici sia teorici che pratici. I docenti hanno esperienza pluriennale nel settore della formazione, della prevenzione, sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e nelle tecniche di utilizzo delle varie attrezzature con esperienza professionale pratica documentata.

Metodologia, strumenti didattici e verifiche: lezioni frontali con utilizzo di strumenti multimediali e prove pratiche ai fini dell’abilitazione. Il corso sarà realizzato con metodologie interattive, in modo da coinvolgere gli allievi, sollecitarne l’interesse, favorire la discussione su casi pratici provenienti dalla loro esperienza. Per la verifica dell’apprendimento è prevista la somministrazione a ciascun partecipante di un test intermedio a scelta multipla vero/falso per il modulo teorico e prove pratiche finali inerenti il corretto utilizzo alla conduzione dell’attrezzatura con particolare attenzione a manovre da eseguire in fasi critiche e di emergenza.

La frequenza al corso è obbligatoria. Al termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione alla formazione a coloro che avranno partecipato ad almeno il 90% del monte ore di formazione previste e avranno superato con esito positivo il test intermedio le prove di verifiche pratiche finali.

Aggiornamento:

L’aggiornamento è periodico e deve essere rinnovato a sua volta entro 5 anni dalla data di rilascio dell’ultimo attestato di aggiornamento.

SEDE

I corsi si effettuano presso la nostra sede in Via XXIV Maggio, 41, 10082 Cuorgnè TO.

E’ prevista la possibilità di effettuare il corso presso la propria sede aziendale.

 

 

ATTESTATO DI FREQUENZA

Ad ogni partecipante che avrà frequentato tutte le ore del corso, verrà rilasciato un Attestato di partecipazione previo superamento del test di verifica finale.